Volare in Australia

Volare in Australia, cosa non portare in valigia

Volare in Australia, cosa non portare in valigia

Una delle peculiarità dell'Australia è il fatto di essere un continente geograficamente isolato dal resto del mondo, dove l'assenza di alcune malattie animali, funghi e parassiti ha portato ad un sistema che filtra drasticamente il materiale organico in arrivo dal resto del mondo, con particolare attenzione a cibo, semi e materiale vegetale.

Una volta sull'aereo in volo per qualunque aeroporto australiano, vi verrà consegnata una sorta di cartolina da compilare e firmare, dove andranno dichiarati eventuali prodotti a rischio nel vostro bagaglio, non importa se in valigia nella stiva o in quello a mano.

Qualunque tipo di prodotto commestibile va dichiarato, anche se si tratta delle caramelle che vi hanno dato sull'aereo, e per i trasgressori il rischio è di una pesante sanzione.

Asslutamente proibiti sono i prodotti a base di carne, a partire da un salamino felino nascosto in valigia fino ad un sandwich con il prosciutto cotto nel bagaglio a mano. La stragrande maggioranza dei prodotti confezionati è ammessa, ma questo non toglie che questi vadano lo stesso dichiarati, e sarà l'addetto alla dogana a stabilire la loro liceità o meno. Particolare attenzione è anche posta verso tutti i prodotti vegetali che potrebbero portare parassiti o malattie (come virus, funghi...), ma anche a semi che potrebbero germinare ed infestare l'ecosistema.

In alcuni casi a suscitare allarme sono ad esempio braccialetti fatti con semi tropicali, magari acquistati nello scalo in Thailandia, o peggio ancora i semi di pomodoro da portare allo zio che ha un orticello a Sydney. Gli addetti alla dogana offriranno in questo caso l'opzione di irradiare con raggi gamma i prodotti on questione, per impedirne la germinazione, con un costo di una sessantina di dollari.

E non crediate che nascondere il salamino nelle scarpe in valigia possa servire a molto: gli scanner in aeroporto sono in grado di individuare qualunque materiale organico nella valigia, ed i cagnolini che vi scodinzolano attorno quando siete in fila al banco dell'immigrazione non vogliono farsi fare le coccole...

Una dichiarazione mendace è un reato, e non una cosetta banale: l'infrazione è punibile con una multa da pagare sul posto di $300, ma la cosa può arrivare anche in tribunale con il rischio di una multa ben maggiore o di qualche mese di detenzione.

La cosa più importante da tenere a mente, specificata anche sulla cartolina da firmare, è che in caso di dubbio occorre dichiarare "sì" alle varie domande, nel peggiore dei casi si perderanno cinque minuti per l'ispezione del bagaglio, ma è anche possibile che la procedura dell'immigrazione sia ben più veloce rispetto alla coda che si può verificare quando in un aeroporto come Sydney o Melbourne arrivano contemporaneamente due o tre grossi voli internazionali.

comments powered by Disqus
Consigli sull'Australia

Consigli ed informazioni personalizzate per chi intenda fare un viaggio in Australia, venire a studiare, trasferirsi con la propria famiglia o aprire una piccola attivitą.

CHIEDI INFORMAZIONI

Consulenza alle aziende che vogliono trasferirsi o esportare in Australia