I visti


I vantaggi dell'essere un residente permanente

I vantaggi dell'essere un residente permanente La residenza permanente in Australia è un po' il sogno di tanti backpackers e lavoratori temporanei, ma quali sono esattamente i vantaggi rispetto ad esempio ad alcuni visti lavorativi che consentono comunque una residenza a tempo indefinito?

Beh, si tratta soprattutto di una maggiore serenità verso il futuro, ma ci sono anche vantaggi pratici ed alcuni limiti rispetto alla cittadinanza, vediamoli nel dettaglio.

Innanzitutto anche con la residenza pemanente rimane il limite al risiedere all'estero; in caso di permanenza fuori dall'Australia oltre un certo limite occorre infatti richiedere un Resident Return Visa per rientrare nel paese.

 

In arrivo altre modifiche per i visti 457

In arrivo altre modifiche per i visti 457 All'inizio dell'anno il governo Labour aveva iniziato un programma di verifica dei visto 457, spesso abusati da parte di datori di lavoro senza scrupoli al di fuori del contesto per il quale erano stati previsti. Il visto 457 permette ad un datore di lavoro la sponsorizzazione individuale di un lavoratore straniero, ma solo dopo aver dimostrato l'impossibilità di trovare un'analoga figura professionale in Australia e con l'aggiunta di dover impiegare risorse per la formazione dei propri lavoratori stranieri ed australiani.

 

457 Sponsor Visa, i numeri del 2011/2012

457 Sponsor Visa, i numeri del 2011/2012 Il 457 Sponsor Visa è ultimamente sotto le luci dei riflettori, per via di alcuni abusi che hanno portato l'opposizione ad attaccare questo tipo di visto, chiedendone la revisione. E' indubbio che il visto sponsorizzato possa essere abusato, spesso offrendo paghe inferiori a quelle previste dagli award australiani a chi lo riceve dato il comune timore a rivolgersi alle autorità di perdere la residenza, seppur temporanea. A Warrnambool nel South West Victoria ad esempio il manager dell'azienda di confezionamento carni Midfield si è espresso contro una revisione del visto, che negli ultimi anni è stato proficuamente usato per coprire posizioni nell'azienda a tutti i livelli.

 

I farmacisti contrari alla SOL

I farmacisti contrari alla SOL Un sondaggio effettuato dalla rivista australiana Pharmacy News rivela che la stragrande maggioranza dei farmacisti è contraria all'inserimento della professione nella Skilled Occupations List (SOL), la lista che definisce le professionalità per le quali è consentito richiedere un visto permanente.

Il sondaggio mostra come solo il 14% degli intervistati sia favorevole, mentre l'86% si è dichiarato contrario. La professione di farmacista era stata rimossa dalla Skilled Occupations List nel 2012, ma a luglio dello scorso anno era stata reintrodotta nonostante le proteste di molte organizzazioni di farmacisti.

 

Pressioni per cambiare le regole per i visti ai disabili

Pressioni per cambiare le regole per i visti ai disabili Ottenere un visto per trasferirsi in Australia fino ad ora è stato praticamente impossibile per i disabili, visto che le considerazioni economiche sul carico per il sistema sanitario sono state considerate più importanti di altri fattori, ma il ministro dell'Immigrazione Chris Bowen ha recentemente annunciato che chi vorrà emigrare in Australia verrà giudicato in base ai potenziali benefici sociali ed economici che potrà portare piuttosto che solamente per il costo per i contribuenti.

 

Visto sponsor 457, rischio di abusi da parte dei datori di lavoro

Visto sponsor 457, rischio di abusi da parte dei datori di lavoro Il sito della radio televisione pubblica SBS pubblica un interessante articolo sul rischio di abuso del visto 457 da parte di alcuni datori di lavoro, visto che è utilizzato da oltre 93.000 persone che attualmente risiedono in Australia. Il visto 457 consente alle aziende di assumere personale da altri paesi per coprire posti di lavoro vacanti della durata fino a quattro anni, dimostrando che non sia possibile trovare un analogo dipendente in Australia.

I settori in cui questo tipo di visto è più usato sono quelli della sanità, dell'assistenza sociale e delle costruzioni.

 

In Australia con un visto student

In Australia con un visto student Non sono purtroppo molti i visti che consentono di trascorrere un periodo in Australia lavorando legalmente, e fra questi il più utilizzato dagli italiani è senza dubbio il working holiday visa. Si tratta però di un visto riservato ai più giovani (trent'anni è il limite di età), ed ha una durata di soli 12 mesi rinnovabili una sola volta a patto di svolgere un lavoro nelle farm per almeno tre mesi.

L'altra opzione è il visto student, che consente di rimanere in Australia per tutta la durata del corso di studi scelto (fra quelli approvati per questo tipo di visto, inclusi corsi di inglese), e lavorare legalmente con un massimo di 20 ore settimanali durante le sessioni di studio e senza limiti fra un trimestre e l'altro.

 

Più difficile ottenere un visto per l'Australia in caso di condanne

Una condanna penale è sicuramente uno degli ostacoli principali all'ottenimento di un visto per l'Australia, ma il governo federale ha appena rilasciato delle linee guida che rendono ancora più difficile per chi si fosse macchiato di un reato il trasferimento Downunder.

Le linee guida si applicano anche ai residenti (anche permanenti) che non abbiano ancora ottenuto la cittadinanza, e riguardano soprattutto crimini violenti o di stampo sessuale.

 

Consigli sull'Australia

Consigli ed informazioni personalizzate per chi intenda fare un viaggio in Australia, venire a studiare, trasferirsi con la propria famiglia o aprire una piccola attivitą.

CHIEDI INFORMAZIONI