Lavoro


Come trovare lavoro in Australia

Il mercato del lavoro in Australia è molto diverso da quello italiano, e spesso per un immigrato o per un ragazzo con un vuisto WHV o student che cerchi qualche lavoretto sembra difficile comprenderne le peculiarità.

Iniziamo con il dire che l'esperienza è ritenuta fondamentale, così come i titoli di studio o di eventuali corsi professionali. Il problema è che entrambi questi requisiti sono ben considerati solo se ottenuti in Australia, ed è quindi spesso frustrante per un italiano con una buona esperienza lavorativa rendersi conto che qui non avrà alcun valore o quasi.

 

C'è barista e barista, scopri il tipo giusto per trovare lavoro in Australia

C'è barista e barista, scopri il tipo giusto per trovare lavoro in Australia Molti fra i ragazzi italiani che arrivano in Australia con uno student visa o un working holiday visa hanno avuto in passato esperienza come barista, ed apparentemente questa sembra una delle professioni più richieste sul mercato, almeno nelle grandi città e nella maggioranza delle località turistiche.

Occorre però chiarire un'importante differenza fra il barista come viene inteso in Italia ed il barista (sì, si usa la stessa parola) come viene inteso in Australia, per evitare pericolosi fraintendimenti.

 

Lavorare nell'edilizia in Australia, quanto si guadagna?

Lavorare nell'edilizia in Australia, quanto si guadagna? Il settore dell'edilizia è uno dei più attivi in Australia, ed anche se le tecniche costruttive sono spesso diverse da quelle generalmente usate in Italia (sono infatti moltissime le case con struttura in legno) pressochè tutte le professionalità nel settore costruzioni sono molto richieste e le competenze facilmente trasferibili.

Una rapida ricerca sui vari siti di ricerca di lavoro mostra stipendi che partono da $30-35 l'ora, con apprendisti che possono facilmente guadagnare $20 l'ora.

 

WHV e studenti, quanto si paga di tasse in Australia?

WHV e studenti, quanto si paga di tasse in Australia? Tasse, tasse ed ancora tasse. Si tratta certamente di un argomento molto sentito dai nostri lettori, visto il numero di email sull'argomento che ci arrivano, e del resto è fondamentale conoscere i propri doveri e diritti prima di iniziare qualsiasi lavoro in Australia.

Quello che colpisce molti ragazzi, che arrivano qui con un visto Working Holiday o Student, è il fatto che le aliquote di tasse da pagare risultino molto più alte per loro che per i cittadini e residenti australiani.

 

Quanto costa comprare un bar in Australia

Quanto costa comprare un bar in Australia Aprire un bar, o come è più comunemente definito qui un cafè (un bar è infatti un'attività dove si va principalmente per bere alcoolici), è certamente uno dei sogni di molti italiani che desiderano rifarsi una vita in Australia. Si tratta di un'attività facile da gestire con la famiglia, almeno fino a locali di certe dimensioni, che non righiede enormi investimenti e che ha un flusso di cassa immediato.

In questo articolo non tratteremo i dettagli di come aprire questo tipo di attività, ma piuttosto di quanto può costare acquistarne una già esistente, operazione che spesso è più conveniente per via dei bassi costi di acquisto di un business e che permette di partire con un incasso giornaliero (quasi) certo lasciando ad un secondo momento eventuali ristrutturazioni ed aggiunte.

 

Laurea o esperienza lavorativa per un impiego in Australia?

Laurea o esperienza lavorativa per un impiego in Australia? Ci arrivano spesso email di ragazzi italiani delusi dal mondo del lavoro australiano, gente con una laurea fresca in tasca e nessuna esperienza lavorativa, che hanno magari passato gli ultimi tre mesi bussando a porte di aziende ed agenzie senza trovare uno straccio di lavoro. La loro impressione che il mercato del lavoro qui sia limitato come in Italia è però fuorviante, il fatto è che il "pezzo di carta" qui ha un valore del tutto relativo, soprattutto per chi stia appena entrando sul mercato.

 

Il caffè in Australia: aprire una piccola attività

Il caffè in Australia: aprire una piccola attività Molti lettori ci chiedono informazioni riguardo l'apertura di un bar o simili in Australia, ed una delle cose da tenere a mente è che il caffè... non è lo stesso in tutto il mondo. Dagli USA ad esempio è partita la "rivoluzione" di Starbucks, caffè (o meglio bevande a base di caffè...) decisamente diversi dall'espresso o cappuccino a cui siamo abituati noi italiani: dalle dimensioni (fino addirittura al 30 once, ovvero quasi un litro!) agli sciroppi aromatizzati usati, i caffè di Starbucks sono quanto di più diverso esista al mondo dalla tazzina all'italiana, e per fortuna il mondo del caffè australiano è ben più simile a quello del Belpaese.

 

Tax file number australiano: cos'è, come richiederlo

Chiunque si trovi in Australia con un visto che consenta di lavorare legalmente dovrà richiedere il TFN (Tax File Number), che rappresenta l'equivalente del codice fiscale italiano. L'ottenimento del TFN è veloce e gratuito, ma in giro per la Rete non mancano furboni che offrono un servizio a pagamento per richiedere questo numero: in realtà basta andare sul sito dell'ufficio delle tasse al link:

https://iar.ato.gov.au

Per fare la richiesta occorre essere già in Australia, e vi verranno chiesti una serie di dati anagrafico, il numero del passaporto ed un indirizzo al quale verrà spedito entro 28 giorni il documento ufficiale con il codice TFN assegnato.

 

Consigli sull'Australia

Consigli ed informazioni personalizzate per chi intenda fare un viaggio in Australia, venire a studiare, trasferirsi con la propria famiglia o aprire una piccola attivitą.

CHIEDI INFORMAZIONI